I campioni in cura a Belcolle: il ginnasta David Serafini operato nell’unità di chirurgia del ginocchio e traumatologia

Operato all’ospedale Belcolle di Viterbo il giovane David Serafini, 19 anni, atleta di grande talento di ginnastica aerobica. Il professor Carlo Gigli, direttore dell’unità operativa di Chirurgia del ginocchio e traumatologia dello sport,  ha sottoposto l’atleta romano – campione italiano di categoria e doppia medaglia d’argento al campionato europeo di Praga nel 2018 – a un intervento in seguito a un infortunio al ginocchio rimediato durante gli allenamenti.

Serafini ha dovuto rinunciare al campionato mondiale del 2018, ospitato in questo mese ad Amsterdam, dove era tra i favoriti. L’intervento è riuscito e ora lo aspetta la riabilitazione per tornare alle gare prima possibile. Serafini non è il primo campione curato nel reparto di traumatologia dello sport e chirurgia del ginocchio di Viterbo. In passato sono passati da qui il tecnico Marco Materazzi, una delle migliori calciatrici canadesi, il rugbista Sandro Bonifazi e altri calciatori di serie D e Lega Pro.

Carlo Gigli è stato autore di un libro sulla traumatolgia dello sport insieme a Ernesto Alicicco, ex medico sociale della Roma e del Brescia.

Una pop star statunitense al Signorino jazz club

Se marzo è un po’ pazzerello ed è ancora presto per pianificare attività all’aperto, ci sono sempre valide alternative all’orizzonte. Tutte da scoprire. Una meta diversa, in uno spazio dove, al di là del tempo che fa, c’è sempre uno spettacolo progettato per stupire. Per questo il Signorino jazz Club di Viterbo propone un inedito viaggio musicale. Un incontro di fama internazionale. Con la vincitrice di ben sei Toronto Music Award. Clara Lofaro. Un’artista pop considerata la nuova star negli Stati Uniti. Tra le tappe del tour italiano targato 2018, domenica 18 marzo, alle ore 18.00 si presenterà al pubblico di Viterbo per un concerto unico nel suo genere, insieme alla sua band.

Al suo attivo, centinaia le canzoni per tv e colonne sonore. Nata come solista, quando cantava per il teatro e la chiesa della sua comunità, Clara Lofaro ha poi raggiunto l’attenzione di case discografiche e media. Destando un interesse che la ha portata a crescere velocemente. In questi giorni, per la sua seconda volta, sarà in Italia. Dove nel tour dello scorso anno, ha fatto registrare il tutto esaurito in ogni tappa in cui si sia esibita. Testimoniando un seguito crescente di volta in volta.

Originaria di Toronto, ha studiato al Berklee College of Music di Boston per poi andare alla ricerca di energiche contaminazioni nella città statunitense più creativa e vivace, New York. Dove ha potuto esprimere e far conoscere al meglio il proprio talento. Confrontandosi e esibendosi al fianco di personaggi come Stevie Nicks, Edwin McCain, Kimberly Locke e Jeffrey Gaines. Cantando anche “When You Wish Upon a Star” per la Disney Super Bowl. Ottime le recensioni ottenute da Clara Lofaro da parte di importanti testate come il Time Out New York che ha scritto di lei: “Effortlessly blends her soulful singing with fun, poppy tunes”.

E come The Insider che le ha dedicato queste righe: “Performing throughout the world with her band and as a solo artist, Lofaro’s Songstress Pop captures her unique take on her generation, while paying homage to the great songwriters she so admires. Her work has “been likened to that of Laura Nyro, Carole King and Annie Lennox”. Oltre ad altre testate, come Toronto Metro News, che la hanno paragonata a Laura Nyro, Carole King e Annie Lennox. La Lofaro ha scritto musica non solo per colonne sonore di film ma anche per grandi show come The Voice, The Tonight Show, Young & the Restless, American Idol. Vanity Fair ha scelto il suo singolo “Just Smile” per una campagna pubblicitaria. Il suo album Ep Push, composto da 6 brani, ha ottenuto un grande successo ed è entrato nella classifica della Bilboard hit B2LU.

CLARA LOFARO EUROPEAN TOUR

Domenica 18 marzo alle ore 18 al “IL SIGNORINO JAZZ CLUB”… non solo JAZZ
Grande Evento….una data del Tour Europeo della cantante Pop Clara Lofaro di origine canadese
Vincitrice di 6 Grammy Awards.
Affrettatevi a prenotare per non perdere i posti migliori!!!
Info e prenotazioni
3386336425

IL SIGNORINO SI GEMELLA CON I GRANDI CLUB AMERICANI PER OFFRIRE LA MIGLIORE MUSICA

VITERBO – Il Signorino jazz club diventa internazionale, per merito della presidente della Società sportiva dilettantistica “Il Signorino”, Maria Forteza, che in questo mese di novembre ha effettuato un tour oltreoceano cercando collaborazioni di livello. Portando il nome del club viterbese, e dell’intera città dei papi, ha visitato i migliori club newyorchesi e di Los Angeles, dove in questi giorni ha stretto un gemellaggio con Catalina Jazz Club, dove ha incontrato il leggendario Jack Sheldon.

Attendendo il suo ritorno, quando il Signorino potrà tracciare un bilancio e raccontare nel dettaglio i successi ottenuti oltreoceano, proseguono le attività nel club, dove come sempre si possono svolgere attività sportive e trascorrere le consuete fantastiche serate di musica.

Maria Forteza, presidente Il Signorino, con Jack Sheldon

Mercoledì 29 novembre il piacevole appuntamento con la Band del Signorino, con protagonisti Stefano Angeli, pianoforte, Pietro Fumagalli, batteria e Francesco Pierotti, contrabbasso, seguita dalla tradizionale jam session aperta ai musicisti presenti in sala.
Un grande ritorno, venerdì 1° dicembre, proprio dal palco del Signorino, che vedrà protagonista il duo composto da Silvia Bolognesi, al contrabbasso, e Angelo Olivieri alla tromba. Di nuovo insieme per il loro “Dialogo”, progetto nato nel 2009, da cui è scaturito un Cd d cui è nato un live al Teano Jazz Festival nel 2011. Da allora si sono esibiti in moltissimi club ed in varie rassegne in Italia e all’estero.

Un duo che ha lasciato la critica senza fiato, come ammesso da Franco Fayenz (Il giornale) che dopo aver scoperto tardi Silvia, la ascolta, confessa e scrive: “Questo duo stupendo con il trombettista Angelo Olivieri che ho sempre ammirato. Sia lode a entrambi”, mentre Paolo Russo (Repubblica) li racconta così: “un dialogo che respira, perfettamente paritario, che sgorga con magica freschezza da un interplay lungamente coltivato […] Una cantabilità seducentemente spigolosa confluisce in una inscindibile improvvisazione e, più oltre, nella composizione estemporanea […] Un live pieno di grazia e avventura, forte e di rara fluidità: un elegante bassorilievo sonoro di bei timbri e dinamiche, un intarsio di suoni variati, preziosi e invenzioni senza forzatura”.

Uno spettacolo davvero imperdibile, al Signorino Jazz Club.

Con l’ingresso del mese di dicembre si inizia infine a pensare alle feste, che non fermeranno eventi e musica, per arrivare al culmine una grande serata del 31 dicembre, per accogliere il 2018 insieme, con il Capodanno al Signorino, a tempo di musica accompagnati dal jazz del maestro Enrico Ciapica e la travolgente Irma. Prenotazioni già possibili, contattando come sempre Stefania.

Una nuova imperdibile proposta ai tesserati della Società sportiva dilettantistica “Il Signorino”, centro didattico e di formazione per lo sport, società affiliata a Csen, riconosciuta dal Coni, con codice di affiliazione n. 51973 e n. 272556 di iscrizione al Registro Coni.
Tesserarsi è semplice, per informazioni basta contattare Stefania al 338.6336425 o inviare una mail a cantieridelsignorino@gmail.com.

SPORT E MUSICA AL SIGNORINO: DUO PIEROTTI-MANCO, L’OMAGGIO A GERSHWIN CON GUIDOLOTTI E “PIANO SOLO” CON SEBY BURG

VITERBO – Una nuova settimana di grande impegno per la Società sportiva dilettantistica “Il Signorino” che continua ad associare l’attività ginnico sportiva e alla musica: come ogni giorno è possibile, sia al mattino che al pomeriggio, seguire i corsi di yoga, pilates e thao-chi, mentre le serate di mercoledì 15 e venerdì 17, dalle 21,30, sono dedicate alla musica, con la nuova sorpresa della domenica, che il 19 novembre alle 18 vedrà l’avvio della rassegna al pianoforte, con un grandissimo ospite: Seby Burgio Piano Solo.

Si parte mercoledì che si presenta ancora una volta straordinario: prima della tradizionale jam session, sempre frequentatissima da tanti musicisti, è in programma il concerto del duo Silvia Manco, piano e voce, Francesco Pierotti, contrabbasso e direttore artistico del jazz club.

Duo Pierotti Manco

La serata proporrà un sound attuale con radici profonde nella tradizione del jazz, con particolare cura degli arrangiamenti e attenzione al dialogo tra le parti della sezione ritmica, partendo da standard song per arrivare per allargare ai compositori contemporanei e al soul jazz di matrice afroamericana.

Venerdì 17 novembre conquisteranno il palco Marco Guidolotti sax baritono e sax alto, Francesco Pierotti contrabbasso e Marco Tardioli batteria con un raffinato tributo a George Gershwin, grande compositore della storia del Jazz.
Marco Guidolotti è un attivissimo musicista italiano, ha vinto il “Premio Internazionale Massimo Urbani” ed ha suonato con i più importanti musicisti italiani ed internazionali. Si è diplomato in clarinetto poi si è laureato in music jazz presso il Conservatorio Santa Cecilia di Roma con il massimo dei voti. Collabora stabilmente con le più importanti produzioni nazionali, televisive e cinematografici. Ha all’attivo molti progetti diventati dischi, collaborando i più grandi musicisti, dal 2015 è il sassofonista solista de “Il Volo”.

Seby Burgio

Domenica 19 novembre alle 18, Seby Burgio chiuderà l’intensa settimana con il primo appuntamento mensile al piano solo.
Giovanissimo classe 1989, siciliano nato a Siracusa, è attualmente uno dei pianisti jazz più richiesti in Italia. Inizia a studiare pianoforte classico all’età di 4 anni e sin da giovane, tra i 9 e i 12 anni, partecipa e vince diversi concorsi pianistici.
A 13 anni si appassiona al jazz e ne fa il suo genere preferito intraprendendo un intenso percorso di studi con vari insegnanti e, nel frattempo, iniziando a suonare in diversi gruppi. Partecipa a festival e suona con tanti musicisti, nel 2010 è finalista all’European Jazz Contest di Roma dove vince la borsa di studio per i seminari estivi del St. Louis Music College Of Music di Roma e l’anno dopo vince il prestigioso “Premio Lelio Luttazzi” ottenendo la borsa di studio semestrale per la “New School Music College” di New York. Prosegue la sua carriera collaborando con numerosi artisti, merito del suo pianismo versatile e la sua mentalità aperta e non purista, che lo portano a sperimentazioni verso diversi altri generi musicali. Domenica potrà donare tutta la sua anima nel concerto piano solo al Signorino jazz club.

Gli eventi sono organizzati per i tesserati della Società sportiva dilettantistica “Il Signorino”, centro didattico e di formazione per lo sport, società affiliata a Csen, riconosciuta dal Coni, con codice di affiliazione n. 51973 e n. 272556 di iscrizione al Registro Coni.
Tesserarsi è semplice, per informazioni basta contattare Stefania al 338.6336425 o inviare una mail a cantieridelsignorino@gmail.com.